Condividi la tua opinione!

Cosa ne pensi di questo libro? Racconta, consiglia, coinvolgi tutti gli utenti con il tuo parere.
BookSurfing siete voi, BookSurfing è il vostro pensiero.

Oceano mare
by: Alessandro Baricco
Anno: 2007
Genere: Fiction / General
Numero Pag: 216


Trama:
Oceano mare racconta del naufragio di una fregata della marina francese, molto tempo fa, in un oceano. Gli uomini a bordo cercheranno di salvarsi su una zattera. Sul mare si incontreranno le vicende di strani personaggi. Come il professore Bartleboom che cerca di stabilire dove finisce il mare, o il pittore Plasson che dipinge solo con acqua marina, e tanti altri individui in cerca di sé, sospesi sul bordo dell’oceano, col destino segnato dal mare. E sul mare si affaccia anche la locanda Almayer, dove le tante storie confluiscono. Usando il mare come metafora esistenziale, Baricco narra dei suoi surreali personaggi, spaziando in vari registri stilistici, con una scrittura suggestiva, immaginifica e musicale.“Sabbia a perdita d’occhio, tra le ultime colline e il mare – il mare – nell’aria fredda di un pomeriggio quasi passato, e benedetto dal vento che sempre soffia da nord. La spiaggia. E il mare.Potrebbe essere la perfezione – immagine per occhi divini – mondo che accade e basta, il muto esistere di acqua e terra, opera finita ed esatta, verità – verità – ma ancora una volta è il salvifico granello dell’uomo che inceppa il meccanismo di quel paradiso, un’inezia che basta da sola a sospendere tutto il grande apparato di inesorabile verità, una cosa da nulla, ma piantata nella sabbia, impercettibile strappo nella superficie di quella santa icona, minuscola eccezione posatasi sulla perfezione della sabbia sterminata.”

Cosa ne pensano i lettori?

5

Vota anche tu!

Accedi o Registrati


Hai letto il libro e vuoi lasciare il tuo commento?



Il voto

5
Sis_97 28/09/2014 12.58.01 Uno dei libri migliori che io abbia letto di Baricco. L'atmosfera del libro è magica. I personaggi sono dipinti piu' che descritti. Luoghi e persone appaiono davanti agli occhi del lettore circondati dal mare e avvolti dalla sua immensità, l'oceano. Nel libro emergono contemporaneamente, le debolezze umane, la fragilità dell'uomo, la paura dei limiti e allo stesso tempo il bisogno di stabilire dei confini. Un racconto dolcissimo, che ti lascia il segno.